Metodo Pedagogico

  • Home
  • Metodo Pedagogico

Il nostro metodo

Il metodo pedagogico dell’Associazione Chi rom e…chi no si fonda sull’educazione libertaria e montessoriana.

L’educazione libertaria fonda la relazione educativa adulto – bambino sul rispetto dei tempi, dei luoghi e dei modi di apprendimento.

L’educazione libertaria, riconosce l’autonomia del bambino in tal modo
il bambino ha la possibilità di sperimentare secondo le proprie modalità le conseguenze delle proprie scelte e la relativa assunzione di responsabilità. Tutto questo contribuisce a stimolare nel bambino autostima e capacità di autovalutazione.

Laboratori di chi rom e...chi no



Secondo questo metodo pedagogico, l’educatore conduce ed accompagna con discrezione il percorso di crescita del bambino.
L’educatore è colui che osserva e affianca in un processo di scoperta e creazione.

L’educatore ascolta e stimola all’indagine in un percorso collettivo e di mutuo aiuto e cooperazione tra i bambini. 

Dipinto collettivo

La manualità assume un ruolo fondamentale. I nostri laboratori sono tutti incentrati sul fare. I bambini e le bambine insieme creano pitture naturali e con queste di realizzano opere collettive.

Pigmenti naturali

Mescolano acqua e farina ed impastano per la realizzazione del pane.

Dipingono muri per dare colore al grigio e creano libri pop up ritagliando ed incollando il cartone.

In altre parole: si crea, si ritaglia, si scolpisce, si impasta, si gioca e si sperimenta.

I nostri laboratori si tengono da Chikù , uno spazio culturale a Scampia, nelle scuole, presso librerie per l’infanzia e negli spazi pubblici.

Per informazioni su alcuni dei nostri laboratori, clicca qui!

Leggi il racconto del nostro laboratorio sulla diversità. Clicca qui!